CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Le ultime notizie

Cerca nel blog

mercoledì 30 settembre 2015

Festival Smart Cityness: l’innovazione territoriale e la collaborazione locale, dal 2 al 4 ottobre, Cagliari


Era il settembre del 2014 e l’Associazione Urban Center Cagliari presentava la prima edizione del Festival Smart Cityness nel Ghetto degli Ebrei nel quartiere di Castello a Cagliari.

È trascorso poco più di un anno da allora, e con le molte aspettative date dal pre-festival con Vera Bugatti, ieri si è svolta la conferenza stampa, nella sala delle riunioni della Direzione Ricerca e Territorio dell’Università degli Studi di Cagliari, nella quale il presidente dell’Associazione Stefano Gregorini ha presentato il programma della Seconda Edizione del Festival Smart Cityness che si svolgerà dal 2 al 4 ottobre 2015. Presenti la Prof.ssa Annalisa Bonfiglio, prorettore all’Innovazione e Territorio dell’Università degli Studi di Cagliari, ed Alice Soru Presidente di Open Campus,  Tiscali, partner della manifestazione. Si è anche parlato dell’importante cambio di location, infatti questa seconda edizione sarà ospitata nei locali dell’Ex Vetreria di Pirri ed il parco antistante.

Smart Cityness è un progetto che contribuisce a creare una nuova forma di rete di collaborazione locale con una visione innovativa del concetto di città e di cittadinanza. Uno sviluppo creativo che ha l’obiettivo di coniugare le diverse dimensioni del cittadino intelligente considerando il suo rapporto con lo spazio pubblico, la cultura, la mobilità, la conoscenza e la produzione locale. In poche parole, l’evento è stato pensato per diffondere consapevolezza all’interno della cittadinanza su tematiche come lo sviluppo urbano sostenibile, l’innovazione sociale e l’autoimprenditorialità (smart city e governance territoriale).

Una ‘tre giorni’ di conferenze, meeting ed approfondimenti con amministratori locali e personalità di spicco del panorama italiano ed internazionale, considerati innovatori del territorio isolano. Dalle 08:30 alle 13.00 si susseguiranno gli incontri d’approfondimento tematico:
- Territori innovativi, Sistemi locali Smart dall'Europa alla Sardegna - Curato da Urban Center Cagliari;
- Sharing Economy, la forza della condivisione - Curato da Open Campus: Tiscali con la collaborazione di GreenShare;
- Open Taxation - Curato da AiutiDiStato.org con la collaborazione di Nordai.

Dalle 11:00 aprirà l’Area Expo ricchissima di ospiti tra artisti sardi ed internazionali, startup e realtà del territorio locale (terzo settore). Gli artisti presenti: Matteo Ambu e Kippy La Rue, le sorelle Ariu e le loro ceramiche, Federico Carta (in arte Crisa), Giorgio Deplano (Campidarte), la cilena Paulina Herrera Letelier, Marcello Marinelli, Michelle Pisapia, Michele Pusceddu, Valerio Porru, Valentino Bardino, Curiatoras ed il vincitore del contest fotografico #LaTradizioneFaRete, Fabrizio Dessì.  

Presenti le Startup più innovative quali Naustrip, Axtragalus, Le sognatrici, SnuPlace, Inveloveritas, Nordai. Per la sezione Terzo Settore avremo Stefano Pili per GeoEnGis, Tèssere, Confartigianato Sardegna, Europe Direct Regione Sardegna e BitCoin Sardegna.

Punto di forza del progetto Smart Cityness è sicuramente il coinvolgimento attivo della cittadinanza attraverso la fase laboratoriale di ColLABora, il laboratorio d’innovazione territoriale che mette a confronto cittadini provenienti da esperienze e realtà differente, che quest’anno si presenterà con un nuovo format.

Quest’anno il Festival è stato valorizzato grazie ad una serie di Workshop, ovvero momenti formativi di approfondimento per amministratori, tecnici e per studenti della materia, realizzati in collaborazione con alcune società o enti che ne supportano l’organizzazione e contribuiscono a curarne i contenuti. I Workshop di Smart Cityness si svilupperanno nell’arco dei tre giorni con gli incontri:
- I nuovi Sistemi Informativi Territoriali e la pianificazione partecipata - a cura di Nordai;
- Efficienza, risparmio e gestioni energetiche - a cura di Gaia Ingegneria;
- HumanitiesLAB #02 - a cura di RMDS, Rete Manifattura Digitale della Sardegna;
- Ingegneria dei trasporti, le cause della mobilità ed il sistema dei trasporti - a cura di Systematica M-Lab;
- Comunicazione in sinergia, il canale radiofonico ed il territorio - a cura di Radio X.


PROGRAMMA
Venerdì 2 Ottobre
8:30 - Teatro; Apertura del Festival e saluti istituzionali; Territori innovativi - Sistemi locali Smart dall'Europa alla Sardegna
11:00 - Sala ColLABora: avvio laboratorio di innovazione territoriale
11:00 -  Apertura Expo
16:00 - Sala Workshop 1; I nuovi Sistemi Informativi Territoriali e la pianificazione partecipata
17:00 - Teatro; Conferenza: Territorio ed Economia della Cultura e della Creatività
19:00 - Teatro; Conferenza: Città e campagna: connessioni intelligenti
20:30 - Piazzale centrale: aperitivo e Live della Band cagliaritana Sanchez

Sabato 3 Ottobre
9:00 - Sala Workshop 1: Efficienza, risparmio e gestioni energetiche
9:00 - Sala Workshop 2; Incontro Rete Manifattura digitale Sardegna
10:00 - Teatro; Conferenza: Da Smart City a Sharing Territory
16:00 - Sala Workshop 1; HumanitiesLab – Rete di manifattura digitale
17:00 - Teatro; Conferenza: Mediterraneo – tra cooperazione territoriale e sviluppo locale
19:00 - Teatro; Conferenza: Inclusione sociale e giovani nel territorio intelligente
20:30 - Piazzale centrale: aperitivo e Dj set di Radio X per i suoi 20 anni

Domenica 4 Ottobre
9:00 - Sala Workshop 2; Laboratorio Open Taxation
9:00 - Sala Workshop 1: Ingegneria dei trasporti, le cause della mobilità ed il sistema dei trasporti 
11:00 - Teatro; Conferenza: Open Taxation
17:00 - Teatro; Conferenza internazionale: Territorio intelligente – dalla pianificazione alla sua gestione
17:00 - Sala Workshop 1: Comunicazione in sinergia - il canale radiofonico ed il territorio
19:00 - Teatro; ColLABora: presentazione dei progetti
20:30 - Piazzale centrale: aperitivo e Live di Flavio Secchi


Ingresso totalmente gratuito. La chiusura di ogni serata del festival sarà all’insegna della convivialità, con l’opportunità di creare nuovi momenti di confronto e scambio di idee tra pubblico, partecipanti ai laboratori, espositori e relatori delle conferenze, accompagnati dai sapori del nostro territorio e dalla musica di giovani promesse locali.

L’intero festival Smart Cityness, curato, ideato e realizzato dall’associazione Urban Center Cagliari non avrebbe potuto assumere l’attuale dimensione da un punto di vista dell’offerta e dell’organizzazione, senza l’aiuto dei partner che hanno affiancato e sostenuto l’intero progetto. Ovvero: Fondazione Banco di Sardegna; Siram S.p.A.; Università degli Studi di Cagliari; Tiscali S.p.A.; Nordai; Gaia Ingegneria; Open Campus: Tiscali; Istituto Europeo di Design; Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione dell’Università degli Studi di Cagliari; Radio X; Sardinia Innovation; Oubliette Magazine; Sistematica MLab Srl.

Con il patrocinio di: Ministero dello Sviluppo Economico; Regione Autonoma della Sardegna; Sardegna Turismo; Comune di Cagliari; Cagliari Turismo; Cagliari Capitale Italiana della Cultura 2015; Fondazione Banco di Sardegna; Università degli Studi di Cagliari.


Info
Sito Smart Cityness: http://www.smartcityness.it/
Facebook Urban Center Cagliari: https://www.facebook.com/urbancentercagliari
Hashtag ufficiale della manifestazione: #SmartCityness
urbancentercagliari@gmail.com

Fonte

http://oubliettemagazine.com/2015/09/30/festival-smart-cityness-linnovazione-territoriale-e-la-collaborazione-locale-dal-2-al-4-ottobre-cagliari/

Primo semestre positivo per i pallet EPAL e Fitok

I primi due trimestri dell’anno si sono chiusi con risultati positivi per i pallet di legno, a conferma che il mercato interno sta tornando a crescere e che le esportazioni stanno tenendo le posizioni acquisite negli ultimi mesi.

I dati Conlegno (Consorzio Servizi Legno Sughero) del secondo trimestre confermano infatti la forte crescita dei pallet EPAL e FITOK.


I pallet e gli imballaggi di legno FITOK (tipologia di prodotto rivolta prevalentemente alle esportazioni), rispetto al primo semestre 2014, fanno registrare un incremento dello 4,2% (per un totale di 1.096.630 metri cubi) con un aumento sullo stesso periodo dell’anno passato superiore ai 40.000 metri cubi.
A due cifre, addirittura, l’aumento della produzione di pallet EPAL (prevalentemente destinati al mercato interno e alla grande distribuzione): + 15,3 equivalente a 2.173.478 pezzi nuovi nei primi sei mesi del 2015 contro le 1.884.569 unità dell’equivalente periodo 2014. Segno più anche per i pallet EPAL riparati che, con una produzione di 1.880.644 pezzi (1.673.259 nel 2014), hanno chiuso il semestre con un aumento del 12,4%.
Complessivamente, tra nuovo e riparato, sono stati immessi sul mercato oltre 500.000 pallet EPAL in più rispetto al primo semestre dell’anno precedente.

Per quanto riguarda l’andamento di PEREPAL, sistema monitorato di prevenzione e riutilizzo dei pallet EPAL gestito da Conlegno e riconosciuto da Rilegno, confrontando i dati 2014/2015 vediamo che i pezzi nuovi hanno raggiunto quota 3.099.816 pezzi (+8,6%), mentre l’usato ha toccato quota 6.854.198 unità (+6,1%).

«La situazione economica interna in leggera ripresa e l’introduzione di norme antievasione nel settore introdotte dal Governo a inizio anno hanno favorito l’incremento dei volumi di pallet EPAL prodotti e riparati - spiega Emanuele Barigazzi, coordinatore del Comitato Tecnico Epal di Conlegno. «La debolezza dell’euro ha sicuramente agevolato le esportazioni di prodotti italiani e quindi anche gli imballaggi a marchio Fitok ne hanno tratto giovamento. Per quanto riguarda le prospettive future credo che i numeri del settore imballaggi in legno saranno sicuramente influenzati dal rallentamento cinese, che potrebbe avere ripercussioni anche sui prezzi delle materie prime. Da valutare l’impatto sull’indotto e sull’economia europea dello scandalo Volkswagen».

Aiuteresti un ubriaco a guidare la macchina?


ConTe.it, mette alla prova la correttezza e il senso civico degli automobilisti

È una mattina d’estate a Roma come tante altre, ma una richiesta d’aiuto “particolare” desta l’attenzione dei passanti…   

Si tratta di Mario, un uomo distinto sulla cinquantina, che chiede disperato una mano per entrare nella sua auto. Fino a qui niente di strano… se non fosse che Mario ha bevuto decisamente troppo e l’odore di vino che emana si sente da lontano.

Cosa prevarrà nei passanti, lo spirito di solidarietà o il senso di responsabilità di non aiutare chi potrebbe arrecare danno a se stesso e agli altri?

Una telecamera nascosta è pronta a filmare le reazioni degli ignari passanti: si tratta infatti di una candid camera a sfondo sociale firmata ConTe.it, il marchio italiano dell’assicurazione auto e moto di Admiral Group, che ha messo alla prova il senso civico delle persone per strada riservando ai cittadini più responsabili una graditissima sorpresa.
Come si comporterà la gente di fronte a questa richiesta a dir poco “controversa”?

ConTe.it, che da sempre premia i guidatori responsabili con tariffe adeguate a “correttezza e virtuosità”, ha deciso di testare la reazione delle persone per strada.
Il risultato? Decisamente sorprendente!

Guarda il video qui e scopri come è andata!

ConTe.it è il marchio italiano di Admiral Group assicurazione online leader nel ramo auto presente in Gran Bretagna, Spagna, Francia, Italia e Stati Uniti con oltre 4.000.000  di clienti in tutto il mondo.

2 Ottobre Festa dei Nonni. Dialogo tra due generazioni. Nutrire il Futuro. Energia per il Presente.

Dialogo tra due generazioni: Korian lancia le iniziative legate alla prossima Festa dei Nonni.


Il 2 Ottobre in Italia ricorre la Festa dei nonni, evento introdotto con la Legge 159 del 31 luglio 2005quale momento dedicato all'importante ruolo svolto dai nonni all'interno delle famiglie e della società in generale

In Italia, secondo le ultime valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini; le donne più degli uomini, 37,5% contro 28,4%.

Korian, attraverso le proprie strutture presenti su tutto il territorio nazionale, celebra questa giornata con una serie di iniziative volte alla costruzione di un dialogo tra due generazioni: gli alunni delle scuole e gli anziani ospiti delle Residenze del gruppo. Lo fa attraverso un'attività ludico creativa ispirata a cibo e nutrimento.  

L'idea di partenza del progetto è certamente ispirata all'evento più significativo dell'anno organizzato in Italia, ossia EXPO 2015 - "Nutrire il Pianeta. Energia per la Vita", in questo caso declinato in "Nutrire il futuro. Energia per il Presente"

Il cibo diventa punto d'incontro tra anziani e bambini e mette in contatto, attraverso il divertimento, chi custodisce le tradizioni, in questo caso culinarie, e chi deve ancora scoprire e approfondire l'importanza del nutrimento. Nutrimento che non si limita dunque al solo senso fisico ma soprattutto mentale. Momento di incontro che arricchisce i più giovani e dà importanza e valore agli anziani.

Il momento di incontro con i più giovani sarà preceduto da una serie di visite che gli ospiti delle RSA Korian in Italia faranno ai padiglioni di Expo 2015

La giornata di incontro è gratuita e aperta a tutti.
Per maggiori informazioni:
800 100 510
www.korian.it

CAFFE': domani, per International Coffee Day, ecco il corto documentario che racconta il viaggio del caffè dal produttore al consumatore, a cura del campione Francesco Sanapo

Il video esce in occasione dell'International Coffee Day, celebrato il 1 ottobre in tutto il mondo 

IL VIAGGIO DEL CAFFE', DAL PRODUTTORE AL CONSUMATORE, IN UN CORTOMETRAGGIO 

Francesco Sanapo racconta in un corto documentario il processo di lavorazione di un caffè spacialty, il Guatemala Finca la Bolsa


Un corto documentario per raccontare il viaggio del caffè, dal produttore al consumatore: è l'iniziativa pensata da Francesco Sanapo, campione italiano di caffetteria, per giovedi 1 ottobre, l'International Coffee Day, giornata mondiale di divulgazione dedicata alla bevanda nera più bevuta al mondo dopo l'acqua. 

Il cortometraggio, della durata di 6 minuti circa, è stato girato dai registi Valeria Testagrossa e Nicola Grignani lo scorso febbraio in Guatemala, nel territorio montuoso Huehuetenango, presso Finca La Bolsa. 

Al centro, un caffè di altissimo pregio, di cui viene raccontata la storia, frutto della relazione diretta con il produttore.

Sulle note della canzone del musicista honduregno Guillermo Anderson, "Pensando en Vos", si apre il viaggio in cui Sanapo, partendo dal suo coffee bar Ditta Artigianale, in via dei Neri a Firenze, serve a due giovani ragazze una tazzina di questo caffè. 

Da qui il video ne mostra la storia, che inizia dalla tenuta di Renardo Ovalle: un caffè che ha qualcosa di speciale, perché è immerso in una natura incontaminata, con un ruscello all'interno. 

"Non ho mai visto un luogo di processazione del caffè così pulito, Renardo tiene moltissimo che tutto sia ineccepibile. - dice Sanapo - Con questo documentario ho voluto raccontare tutte le fasi di raccolta del caffè, per sensibilizzare alla conoscenza di questo meraviglioso prodotto, ricordando quanta passione e competenza serva per offrire un vero caffè specialty". 

Il territorio di Huehuetenango, nella parte nord‐ovest, al confine con il Messico, offre un caffè d'origine di altissima qualità. Ha un'altitudine che va dagli 850 ai 3700 metri, con una straordinaria varietà di ecosistemi, dal bosco umido subtropicale alle pinete. La raccolta di questo caffè è manuale e le ciliegie sono staccate una a una e riposte in ceste di vimini legate ai fianchi. I chicchi sono estratti dalle bacche artigianalmente, attraverso un delicato processo di fermentazione. Dopo la spolpatura, i grani seccano al sole per almeno tre giorni, continuamente rivoltati con un rastrello. 

Per fare una tazzina di caffè occorrono 50 bacche, che vengono raccolte manualmente, e poi trasportate dai picker nel beneficio, dove vengono lavorate e processate con il metodo washed, lavato. Le drupe di caffè vengono posizione nelle vasche, dove, grazie alla corrente, vengono spinte nella macchina depolpatrice, che ha il compito di rimuovere la polpa, in modo che rimanga solo il pergamino ricoperto da mucillagine. In queste vasche, i chicchi vengono lasciati fermentare per circa 30 ore e poi lavati; per ottenere la separazione della mucillagine, vengono fatti passare da canaletti. Infine il caffè viene essiccato su dei lastricati di cemento, lentamente, perché il processo sia omogeneo.

Informazioni e shop on line su www.dittaartigianale.it 


Il cortometraggio è visibile qui

Arriva l'app ufficiale di Europ Assistance, tutta l'assistenza sempre in tasca


NASCE L'OFFICIAL APP DI EUROP ASSISTANCE: L'ASSISTENZA A PORTATA DI TUTTI IN UN CLICK

Dopo il restyling del sito web e dell'App Roadside Assistant dedicata al soccorso stradale, nasce l'app ufficiale di Europ Assistance, per portare l'assistenza sempre più vicina alle persone  

Europ Assistance lancia l'applicazione ufficiale per dare assistenza sia in viaggio che a casa in modo facile e rapido. Dopo la revisione del sito e dell'app dedicata all'assistenza stradale, grazie alla nuova App di Europ Assistance - disponibile gratuitamente su dispositivi iOS e Android – l'assistenza diventa sempre più a portata di mano, sia per chi è già cliente, che per chi vuole acquistare o ricevere informazioni su qualsiasi prodotto, in modo ancora più semplice, veloce e intuitivo.

Chi è in possesso di una polizza Europ Assistance ne potrà controllare status, caratteristiche e coperture in ogni momento, accedendo dall'app alla propria area personale e chiamando direttamente, da qualsiasi parte del mondo, per ricevere aiuto h24, 365 giorni  all'anno.

Anche a chi non è cliente e sta pensando di acquistare una polizza, basterà solo il tocco di uno smartphone. Sull'app di Europ Assistance è infatti possibile fare un preventivo o acquistare uno qualsiasi dei prodotti assicurativi dell'area  Viaggi, Mobilità e Casa e Famiglia, il tutto in modo intuitivo e con pochi, semplici passaggi.

Un altro vantaggio dell'app è la sua completa integrazione con gli altri canali digitali consentendo così di iniziare il processo di acquisto su web o sito mobile, per completarlo poi all'interno dell'applicazione e viceversa. In questo modo l'app si integra in maniera efficace con tutti gli altri device tramite cui è possibile accedere all'offerta dei servizi.

Grazie alla multicanalità  i clienti potranno dunque assicurarsi continuità in ogni operazione: ad esempio chiedendo un preventivo per un prodotto sull'app, per completare poi l'acquisto su un altro dispositivo, come il PC o il tablet.
  
Sulla nuovissima Europ Assistance App sono inoltre disponibili tutte le informazioni relative ai Servizi On Demand dedicati a chi non dispone di una assicurazione ed erogati da una rete certificata di professionisti in grado di intervenire per qualsiasi esigenza nelle aree Auto, Casa e Salute.  La disponibilità di un pediatra di notte o durante il weekend, o di un artigiano che sappia risolvere in modo rapido qualsiasi inconveniente in casa, da oggi, sono a portata di smartphone.


--
www.CorrieredelWeb.it

Marco Gualtieri membro della giuria del USA Pavilion Innovation Summit chiamata a premiare la start up vincitrice del programma Feeding the Accelerator, l’incubatore del Padiglione Usa a Expo2015


Milano, 30 settembre 2015 – Marco Gualtieri, Presidente e ideatore di Seeds&Chips, ha partecipato oggi in qualità di membro della giuria alla giornata di premiazione del USA Pavilion Innovation Summit, insieme all’Ambasciatore americano e Commissario Generale del Padiglione USA, Douglas T. Hickey, l’ex Sindaco di Milano, Letizia Moratti e Anders Nilsson, Microsoft Italia.

L’evento organizzato in collaborazione con il Dipartimento di Stato degli USA, il padiglione USA ad Expo2015 e il suo programma d’innovazione, Feeding the Accelerator, ha premiato Ignitia, la start up americano-svedese che fornisce previsioni del meteo giornaliere, volte a condizionare le decisioni degli agricoltori dell’Africa Occidentale.

Oltre a Ignitia era presenti Cookbooth, FoodTrace, Kalulu, IceDreams, Urban Pastoral, Pnat, Microvita, Mintscraps.



Milano Cucina è una piattaforma di contenuti ed eventi volti a valorizzare l’eredità di Expo 2015 e a coinvolgere settori diversificati su temi comuni, focalizzando l’attenzione sulla città di Milano in qualità di capitale internazionale  del cibo.
  
Seeds&Chips è il salone internazionale dedicato alle aziende e startup digitali che stanno innovando nella filiera agroalimentare. Seeds&Chips è un ecosistema che coinvolge gli attori che operano nell’Internet of Food (tecnologie applicate al cibo) e che stanno cambiando il modo in cui il cibo è prodotto, trasformato, distribuito, consumato e raccontato.
www.seedsandchips.com
www.milanocucina.it

Stipulato Accordo tra Italia e Cile per la promozione dello sviluppo tecnologico del settore agroalimentare cileno

(Lodi, 30 settembre 2015) – Un accordo quinquennale per sostenere lo sviluppo tecnologico delle aziende agroalimentari in Cile è stato siglato ieri in occasione del Chile National Day di Expo2015. Firmatari del patto di collaborazione scientifico-tecnologica la Fondazione EuroChile e il Parco Tecnologico di Lodi.

La Fondazione EuroChile è un'istituzione creata nel 1992 da UE e Cile, con l'intento di creare, promuovere e consolidare i legami economici, commerciali e tecnologici tra imprenditori e istituzioni pubbliche e private in Europa e in Cile.

Il Parco Tecnologico di Lodi è uno dei più importanti centri di ricerca agroalimentare e sulle biotecnologie d’Italia e d’Europa, ed opera in Cile dal 2010 grazie alle sue competenze innovative nel campo dell'innovazione agroalimentare (http://www.ptp.it/).
“Per noi di Eurochile è molto importante generare questo tipo di accordi con istituzioni del calibro del Parco Tecnologico Padano” ha dichiarato Vincente Caruz, Presidente Business Foundation EuroChile.

“Siamo molto soddisfatti per la firma di questo accordo - ha affermato Gianluca Carenzo, Direttore del PTP – che sancisce 5 anni di collaborazione con Fondazione Eurochile, nostro partner strategico nei percorsi internazionali della filiera agroalimentare italiana in un Paese che rappresenta oggi uno dei più grossi player mondiali nell’export dei prodotti agro food”.

Multato per una vendemmia tra amici, boom di firme a sostegno di Battista Battaglino

MULTATO E DENUNCIATO PER UNA VENDEMMIA FRA AMICI.
Più di 3000 firme in meno di 24 ore per la petizione a sostegno di Battista Battaglino su Firmiamo.it.

Link: http://bit.ly/1han4bC

Una giornata all’insegna dell’allegria fra vigne e vecchi amici si è conclusa con una multa scioccante di quasi 20.000 Euro. E’ accaduto a Castellinado d’Alba, il giorno 23 settembre. Battista Battaglino, un pensionato di 63 anni, aveva invitato alcuni amici nella sua tenuta, dove coltiva da solo gli antichi filari avuti in eredità dal padre, avvalendosi di metodi tradizionali che gli costano immani fatiche. Per questo motivo, quando arriva il momento della vendemmia, i suoi amici si offrono a turno di aiutarlo, in modo che tutta l’uva possa essere raccolta prima che marcisca e Battista possa come ogni anno produrre il suo vino. Ma questa volta non è andata così - questa volta, dopo l’irruzione delle autorità, una denuncia per lavoro nero e sanzioni esorbitanti hanno posto fine alla vendemmia.

Una vendemmia in cui non c’era alcuna traccia di sfruttamento o prevaricazione – ma, secondo la legge, gli amici lì presenti non avevano titolo a trovarsi in quel podere a staccare i grappoli. «Non siamo un paese in cui vige il caporalato. Qui la gente semplicemente si aiuta. È assurdo che un uomo come Battista, che manda avanti la sua vigna con grande sacrificio, venga additato come evasore.» commenta il sindaco, Giovanni Molino. Battista, per parte sua, si vede costretto ad abbandonare la sua vigna, «perché non merita lavorare tanto per poi avere questi bei risultati», afferma il pensionato, che a causa della sanzione a lui comminata si vede vanificare cinque o sei anni di duro lavoro. (link: http://bit.ly/1han4bC)

LA PETIZIONE“Battista ha dato tutto se stesso per quei filari, che ha ereditato dal padre e che ha coltivato con il massimo della devozione. Non è tollerabile che una sentenza assurda e ingiusta lo costringa a rinunciare alla sua vigna, il frutto delle fatiche di tutta la sua vita, la sua più grande soddisfazione! Questa multa insensata è un furto a danno di un onesto lavoratore; deve essere assolutamente annullata! 

Firma la petizione!Per aderire gratuitamente alla raccolta firme, basta andare al link http://bit.ly/1han4bC e cliccare su “firma”.

Ciclismo, la Milano-Torino parte da GLS

Gare ciclistiche sponsorizzate dal corriere espresso



Milano, 30 settembre 2015. Domani, dalla Sede principale di GLS Italy, partirà la Milano-Torino, la più antica corsa in linea del ciclismo. Oltre a essere partner ufficiale della 200 km, a inizio ottobre, il corriere espresso sponsorizzerà anche i tour "GranPiemonte" e "il Lombardia".
Domani, alle ore 12, dalla Sede principale di GLS Italy, a San Giuliano Milanese, prenderà il via la Milano-Torino."Siamo lieti di ospitare una delle classiche più importanti del ciclismo italiano", afferma Klaus Schädle, amministratore delegato di GLS Italy. "In qualità di corriere espresso non solo sponsorizziamo l'evento, ma forniamo anche assistenza logistica agli organizzatori". La gara inizierà proprio dall'area in cui sorge la Direzione GLS, che fungerà anche da parcheggio per i pullman delle squadre e i rappresentanti dei media. L'accreditamento dei giornalisti si terrà, invece, nell'atrio di GLS.

Insieme al sindaco


Alla partenza sarà presente anche il sindaco di San Giuliano Milanese, Alessandro Lorenzano: "Abbiamo accolto con soddisfazione la richiesta degli organizzatori di far partire una classica, come la Milano-Torino, proprio dalla nostra città. Un'occasione importante per San Giuliano Milanese, per vivere insieme un momento emozionante di grande sport e aggregazione".

Le prossime gare


GLS sarà presente anche al "GranPiemonte" (2 ottobre) e all'ultimo grande giro della stagione, "il Lombardia" (4 ottobre). "Costanza ed eccellenza fanno parte di GLS", spiega Schädle, "perché rappresentano i presupposti per un'elevata qualità". Insieme ad alcuni clienti, GLS seguirà le corse direttamente sul posto. "La partecipazione a questi grandi eventi offre la giusta occasione per presentare GLS a un pubblico più vasto", conclude Klaus Schädle.


Per ulteriori informazioni: www.gls-italy.com


GLS in Italia ed Europa
GLS Italy è una sussidiaria di General Logistics Systems B.V. (sede Direzionale Amsterdam). GLS offre servizi di corriere espresso affidabili e di alta qualità per oltre 220.000 clienti in Europa, oltre che soluzioni di logistica a valore aggiunto. "Leader della qualità nelle spedizioni in Europa" è il principio guida di GLS. GLS tiene particolarmente a operare le proprie attività in maniera sostenibile. Il gruppo è presente in 37 stati europei attraverso società proprie e partner ed è connessa a livello globale grazie ad alleanze contrattualmente garantite. In Europa, GLS dispone di 39 centri di smistamento e 668 Sedi. Grazie alla sua rete distributiva su strada GLS è uno dei corrieri espresso leader in Europa. Oltre 14.000 dipendenti e circa 19.000 veicoli si adoperano ogni giorno. Nell'anno fiscale 2014/15, sono stati spediti 436 milioni di colli e il fatturato ha raggiunto 2,1 miliardi di euro. In Italia, GLS dispone di 10 centri di smistamento, 142 Sedi e 3.631 veicoli.

Dagli “strumenti per conoscere” agli “strumenti per agire”. L'ultima giornata del Festival delle Economie del Terzo Millennio è all'insegna del fare

 
Ricercatori e aziende locali insieme per trovare soluzioni utili al benessere collettivo

Dal sociologo Bruno di Loreto Wurms all'antropologo Luca Verrone fino alle esperienze
di Scec e Italia che Cambia. Un pool di studiosi a confronto per dare voce al cambiamento

Si chiude domani, giovedì 1° ottobre, la prima edizione del Festival delle Economie del Terzo Millennio a Castelfranco di Sopra (Arezzo), con una giornata all'insegna dell'azione e della cooperazione. "Dopo aver dedicato due giornate all'ascolto dei relatori che ci hanno illustrato, con parole talvolta crude, la realtà di un sistema in crisi – spiega Flora Grandis, organizzatrice dell'evento - abbiamo deciso di dedicare l'ultima parte del festival a chi ha voglia di reagire, in modo da creare una rete che fornisca degli strumenti utili ad uscire dal periodo di difficoltà che il nostro Paese, e non solo, sta attraversando".
(Flora Grandis e il sindaco di Castelfranco, Enzo Cacioli)

L'intera giornata si svolge all'interno del Condominio ArteBenessere, quartier generale della Fondazione Terra Franca – il Paese che Vorrei – Onlus, alle porte del borgo di Castelfranco di Sopra. I lavori partiranno alle 10:00 con un intervento del ricercatore Bruno di Loreto Wurms dal titolo "Le due ecologie: il piano evolutivo del terzo millennio per passare dalla visione all'azione"; a seguire l'antropologo e psicologo psicoterapeuta Luca Verrone spiegherà "L'importanza di saper immaginare il futuro nell'attuale crisi" e a chiudere Paolo Tintori presenterà l'esperienza di Arcipelago Scec. Dopo una pausa dedicata alla degustazione di prodotti tipici del territorio messi a disposizione da aziende biologiche locali, si riprenderà alle 14:30 con una tavola rotonda moderata dalla saggista Marie Noelle Urech che metterà a confronto "Esperienze virtuose di cambiamento" a partire dall'attività dell'imprenditore etico Renato Favero fino a Daniele Bartolini, che illustrerà Italia che cambia, primo portale territoriale del Casentino. La giornata si chiuderà alle 17:00 con un intervento di Cna e Confcommercio che porranno all'attenzione del pubblico dei dati sul commercio in Toscana.
(Bruno di Loreto Wurms)
Inoltre per tutta la giornata di giovedì, a disposizione dei partecipanti (che, possono avere accesso gratuitamente a tutte le iniziative previa iscrizione all'Associazione, che ha un costo di 10 euro) all'interno del Condominio ArteBenessere ci saranno una serie di sportelli di consulenza al consumatore, come lo sportello psicolegale e Adr Resolution, che favoriscono la risoluzione di controversie in maniera alternativa, ma anche Banca Etica e uno speciale "ufficio di collocamento" chiamato "spazio lavoro ricerca-offerta" che metterà in contatto aziende e mondo del lavoro.

Spazio ai più piccini
Doppio appuntamento anche per i cittadini di domani, con il progetto "L'economia spiegata ai bambini e ai ragazzi" durante il quale i più giovani verranno intrattenuti da professionisti con spettacoli educativi che strizzano un occhio all'economia come il laboratorio "Da dove viene la moneta?" organizzato dall'Associazione Spazio Studenti Hermes di Arezzo e destinato ai bambini e ragazzi delle scuole elementari (dalle 14:30 alle 16:00) e medie (dalle 16:30 alle 18:00).




Il Festival delle Economie del terzo Millennio ha il patrocinio di Regione Toscana, Confcommercio, Camera di Commercio di Arezzo, CNA Firenze, Comune di Castelfranco Pian di Sco, Comune di Montevarchi, Comune di San Giovanni Valdarno, Comune di Bucine, Come di Cavriglia, Comune di Reggello, Comune di Terranuova Bracciolini.
Media partnership con Italia che Cambia, Altreconomia, Terra Nuova, Human Economy, B-hop web magazine e Re Nudo.

È stato realizzato con il contributo di Essenti-ial, Borgo Mocale e Radici, la collaborazione di Associazione Spazio Hermes e l'aiuto di Ortinterrazza.

Festival delle Economie del Terzo Millennio (29 settembre - 1° ottobre)
Organizzato da Fondazione Terra Franca – Il Paese che Vorrei - Onlus
via Firenze, 33 - Castelfranco di Sopra (Arezzo)

Come arrivare: Una navetta aiuterà chi arriva in treno a Figline o San Giovanni Valdarno a raggiungere Castelfranco di Sopra
Sito web www.terrafranca.org
Fb: Festivaldelleconomiedelterzomillennio
Twitter: @EconomieTM_Fest

ASSEMBLEA ALLEANZA COOPERATIVE ITALIANE CAMPANIA CON POLETTI, BONAVITACOLA, ecc. 01/10/2015

Alleanza Cooperative Italiane Campania
Assemblea annuale
Sviluppo del Mezzogiorno e ruolo della Cooperazione

1 ottobre 2015 ore 9.30
Sala Convegni, Camera di Commercio di Napoli, via S. Aspreno 2

L'Alleanza delle Cooperative Italiane Campania celebra la sua Assemblea annuale. Cuore dell'Assemblea, all'indomani dello shock prodotto dal Rapporto Svimez 2015 che ha rimesso la 'questione meridionale' al centro della discussione in Italia, la Tavola rotonda (ore 11.00) "Lo sviluppo del Mezzogiorno e il ruolo della Cooperazione'

Hanno garantito la partecipazione: il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti; il Vice Presidente della Regione Campania, Fulvio Bonavitacola; il Presidente dello SVIMEZ, Adriano Giannola; l'Economista, Mariano D'Antonio; il Presidente nazionale dell'Alleanza, Rosario Altieri.

Porteranno il saluto istituzionale: il Presidente della CCIAA di Napoli, Maurizio Maddaloni e il Sindaco di Napoli, Luigi De Magistris.


Programma

ore 9.30
welcome coffee e registrazione Delegati

ore 10.00
saluti
Maurizio Maddaloni
Presidente Camera di Commercio Napoli

Luigi De Magistris
Sindaco Comune Napoli

ore 10.20
relazione
Gian Luigi De Gregorio
Presidente Alleanza Cooperative Italiane Campania

ore 10.40
interventi
Maurizio Ottolini
Vice Presidente Vicario Confcooperative

Carmelo Rollo
Vice Presidente Legacoop

presiede
Maria Patrizia Stasi
Co-Presidente Alleanza Cooperative Italiane Campania

ore 11.00
tavola rotonda
'Lo sviluppo del Mezzogiorno ed il ruolo della Cooperazione' 

Giuliano Poletti
Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali

Fulvio Bonavitacola
Vice Presidente Regione Campania

Adriano Giannola
Presidente SVIMEZ

Mariano D'Antonio
Economista

Rosario Altieri
Presidente Alleanza Cooperative Italiane

modera
Massimo Calenda
Giornalista RAI

ore 12.30
Adempimenti dell'Assemblea

ore 13.00
conclusioni
Mario Catalano
Co–Presidente Alleanza Cooperative Italiane Campania


Napoli, 30 settembre 2015

Disclaimer

Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter, e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della Conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.
Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.