CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Le ultime notizie

Cerca nel blog

venerdì 30 settembre 2016

WOOD BETON A SUPERNOVA (BS)

L'azienda di Iseo sarà presente con uno stand nelle giornate dell'1 e 2 ottobre  per spiegare progetti innovativi e informare il pubblico sulle più recenti e all'avanguardia tecniche di costruzione

A Brescia sta per arrivare SUPERNOVA, il festival dedicato all'innovazione che animerà le strade della nostra città con iniziative curiose e coinvolgenti.
Supernova racconta cosa vuol dire cambiamento e come l'uomo può viverlo al meglio.
Quattro giorni, 29-30 settembre e 1-2 ottobre 2016, di conferenze, laboratori, exhibition e giochi per rispondere alla domanda: "Qual è l'impatto di tecnologia, innovazione e creatività sull'ambiente?"
Wood Beton non poteva lasciarsi sfuggire questa grande opportunità di comunicazione e sarà presente con uno stand dedicato nei giorni 1 e 2 ottobre in Corso Zanardelli.
Venite a scoprire il sistema ARIA®, una soluzione costruttiva in legno e calcestruzzo brevettata da Wood Beton, che permette di realizzare edifici ad elevate prestazioni dal punto di vista termo-igrometrico, acustico e statico. 
Oltre a ciò questa sarà l'occasione di poter conoscere Smart Life, un nuovo modo di concepire e di realizzare gli edifici residenziali: mediante scelte progettuali contemporanee e l'utilizzo di tecniche costruttive assolutamente innovative, che garantiscono un'elevata qualità di vita e di comfort,  proponendo un nuovo stile di vita naturalmente … SMART!


--

Fondo Cometa: assegnati i mandati di gestione del più grande fondo pensione negoziale italiano

 Chiusa la gara da 8.3 miliardi per la gestione dei comparti Monetario Plus, Reddito e Crescita:

·       7 società vincitrici:
Allianz Global Investors GmbH; BlackRock Investment Management; Candriam Investors Group; Credit Suisse S.p.a.; Eurizon Capital SGR S.p.A; Groupama Asset Managment Sgr Spa; State Street Global Advisors
·       Conferiti 10 mandati di durata quinquennale

Milano, 30 settembre – Il Consiglio di Amministrazione del Fondo Pensione Cometa - fondo nazionale pensione complementare per i lavoratori dell'industria metalmeccanica, dell'installazione di impianti e dei settori affini -  riunitosi in data odierna, ha ratificato la conclusione del processo di selezione per il rinnovo dei mandati di gestione finanziaria dei Comparti del fondo.

Cometa è il più grande Fondo pensione italiano con un patrimonio complessivo in gestione, al 31 gennaio 2016, pari a 9.6 miliardi di euro, derivante dall'adesione di oltre 400.000 iscritti e ripartito su cinque linee di investimento.

Il bando di gara ha riguardato il rinnovo dei mandati per i Comparti Monetario Plus, Reddito e Crescita, per una capitalizzazione complessiva di 8.3 miliardi di euro.

La procedura, apertasi nel mese di aprile con la pubblicazione del bando stesso, ha visto la partecipazione di 35 fra le più qualificate società di gestione e compagnie assicurative a livello internazionale.

Dopo un approfondito lavoro di analisi dei profili e delle offerte economiche prospettate dai candidati in short list, e al termine di un ciclo di incontri con i candidati stessi, il Consiglio di Amministrazione del Fondo Cometa ha deliberato di assegnare in gestione:

  • Il Comparto Monetario Plus (comparto di uscita per gli aderenti prossimi a cessare l'attività lavorativa) a Allianz Global Investors GmbH, Eurizon Capital SGR S.p.A e Groupama Asset Managment Sgr Spa attraverso mandati obbligazionari a rischio controllato;

  • Il Comparto Reddito (comparto previdenziale per eccellenza, finalizzato a offrire un rendimento adeguato in linea col TFR) a Allianz Global Investors GmbH, BlackRock Investment Management, Candriam Investors Group, Credit Suisse S.p.a., State Street Global Advisors assegnatari di mandati di tipo multi asset attivo total return;

  • Il Comparto Crescita (finalizzato a consentire agli aderenti con un profilo di rischio/rendimento e un orizzonte temporale idoneo, di sfruttare la maggiore volatilità contenuta in esso) a BlackRock Investment Management, Candriam Investors Group, che opereranno sulla base di mandati di tipo multi asset attivo a rischio controllato;

La formulazione dei nuovi mandati risponde all'esigenza di offrire una copertura ancor più adeguata al profilo, all'orizzonte temporale e alle necessità previdenziali di ciascun aderente.

In considerazione dell'attuale quadro di mercato, caratterizzato da elevata volatilità degli asset e rendimenti negativi, i nuovi mandati, in luogo del tradizionale approccio a benchmark, adotteranno una gestione attiva a rischio controllato.

Alla selezione delle candidature ha concorso anche la valutazione degli standard e dei modelli SRI/ESG adottati nonché l'adesione alla Principles for ResponsibleInvestment (PRI) Initiative, coerentmente con l'engagement del Fondo Cometa sulle tematiche della responsabilità e della sostenibilità degli investimenti.

Roberto Santarelli, Vicepresidente del Fondo Cometa ha affermato: "In un contesto che vede ridursi il grado di copertura pensionistica del primo pilastro, spetta alla previdenza complementare il compito di rispondere in modo efficace ai bisogni dei lavoratori. 
Proprio a partire da questi e dal ruolo fondamentale dei fondi pensione integrativi, abbiamo chiesto ai nuovi gestori un approccio agli investimenti più attivo, in grado di ottenere rendimenti interessanti anche nell'attuale condizione di mercato, e fondato su un'attenta gestione del rischio in tutte le fasi dell'investimento, che da sempre rappresenta un aspetto fondamentale per il Fondo Cometa. Nell'assegnazione dei mandati, oltre all'esperienza e alla competenza delle società nella gestione di portafogli finanziari e previdenziali, abbiamo valutato anche l'attenzione alle tematiche della responsabilità e sostenibilità degli investimenti nella convinzione che sia anche compito di un investitore istituzionale, quale Cometa è, promuovere una cultura dell'investimento responsabile, attenta agli impatti che le scelte finanziarie possono produrre a livello sociale, ambientale e di governance. 
Dopo aver rinnovato l'anno scorso il comparto Sicurezza ed aver ora assegnato i mandati per gli altri comparti, Cometa sarà impegnata a completare la nuova asset allocation del Fondo avviando, all'interno del comparto Reddito, la fase di realizzazione degli investimenti alternativi, anche a sostegno dell'economia del Paese, in un'ottica di diversificazione e di ricerca di rendimenti  sempre  nel rispetto dei limiti di rischio stabiliti per il comparto."


Fondo Cometa
Cometa è il Fondo Nazionale Pensione Complementare per i lavoratori dell'industria metalmeccanica, della installazione di impianti e dei settori affini. 
Dal 1° febbraio 1999 vi aderiscono anche i lavoratori dipendenti del settore orafo e argentiero.
Cometa è un fondo negoziale, costituito come forma di associazione il 21 ottobre 1997 per un accordo tra le organizzazioni di categoria delle imprese (Federmeccanica, Assistal e Intersind) e dei lavoratori (Fim, Fiom, Uilm e Fismic).
È il più importante fondo pensionistico operante in Italia, istituito con lo scopo di assicurare agli aderenti una copertura pensionistica aggiuntiva a quella offerta dal sistema previdenziale obbligatorio. 
Attraverso una gestione multi comparto, basata su cinque diverse linee di investimento, Cometa offre l'opportunità di scegliere la soluzione previdenziale più adatta alle esigenze e alle caratteristiche di ciascun associato.                             


--

Cuccioli Amori 2a edizione alla Camera dei deputati - martedì 4 ottobre 2016 ore 10.45

SALA STAMPA DELLA CAMERA DEI DEPUTATI – MARTEDÌ 4 OTTOBRE 2016 – ORE 10.45


Da Leo, il Labrador dal manto nero che ha salvato la piccolaGiorgia a Pescara del Trontovicino Amatrice, durante il terribile terremoto che ha scosso l'Italia ed il mondo intero, passando per il gatto Rocco, salvato dalle macerie della sua casa dopo 32 giornifino al successo mondiale del film Pets

La cronaca quotidiana è fatta di storie che hanno come protagonisti i nostri amici animali.

Per conoscerli in modo più approfondito, imparare a proteggerli e crescere migliori, arriva la seconda edizione di CuccioliAmori, un progetto educativo rivolto ai bambini delle scuole primarie di tutta Italiaper l'anno scolastico 2016-2017ai loro insegnanti ed ai genitori, con il supporto degli istituti scolastici e veterinari aderenti. 

Secondo i dati Eurispes raccolti nel Rapporto Italia 2016, almeno la metà dei nostri connazionali accudisce qualche animale da compagnia. 

Il 22,5% ne possiede un esemplare, il 13%almeno due o tre, mentre il 7,4% degli italiani dichiara di accogliere in casa quattro o più animali

Fra i 60,5 milioni dianimali da compagnia, fotografati dalla ricerca, 7 milioni sono cani7,5 milioni gatti30 milioni pesci, 13 milioni gli uccellini (con il primato italiano sul resto del mondo), e 3 milioni tra rettili (tartarughe, serpenti, iguane), piccoli roditori e conigli

Tenere conto di questa realtà e della sensibilità crescente delle famiglie è quindi diventato un dato imprescindibile se si vuole capire il mondo che ci circonda.

Perché crescere con un animale in famiglia significa imparare spontaneamente a prendersi cura di un altro essere vivente ed esserne responsabili, e quindi, come dimostrano molteplici studi, il valore educativo degli animali domestici ci aiuta a diventare più empatici ed equilibrati con gli altri, a creare armonia e a rende tutti più partecipi della vita in comune.

CuccioliAmori è un percorso didattico gratuito ed innovativo di formazione alla cura e al rispetto degli animali da compagnia, con l'ausilio di un gioco e di 10 schede didattiche, al quale hanno aderito, nella prima edizione, 2.500 classi delle scuole primariedi tutta Italia, 4mila insegnanti70mila alunni ed i loro genitori, e 1.500 istituti veterinari.

CuccioliAmori, ideato e gestito da CSE Italia srl, è realizzato con il supporto di Cargill S.r.l. Wash Dog, ed ha ricevuto il patrocinio del Ministero della Salute e dell'Associazione Italiana Veterinari Piccoli Animali (Aivpa).

Il progetto CuccioliAmori (www.cuccioliamori.it) verrà presentato alla stampa, preventivamente accreditata, martedì 4 ottobre 2016, alle ore 10.45, presso la Sala Stampa della Camera dei deputati (entrata dall'ingresso di Via della Missione, 4).


Saranno presenti alla Conferenza stampa:
On. Michela Vittoria Brambillapresidente Commissione bilaterale per l'infanzia e l'adolescenza della Camera dei deputati
Sen. Monica Cirinnà, componente Commissione Giustizia del Senato della Repubblica italiana
Prof. Giacomo Rossi, presidente Aivpa
Dott. Emanuele Guerreschi, amministratore delegato Wash Dog
Dott. Alberto Grassicategory manager Cargill S.r.l.
Dott. Patrizio Vanessi, presidente CSE Italia srl


--

RS Components potenzia il supporto per la formazione con una gamma di soluzioni per la progettazione industriale

RS Components potenzia il supporto per la formazione con una gamma di soluzioni per la progettazione industriale

Un hub creativo online aiuta scuole e università a compiere scelte informate ottimizzando l'uso di prodotti di elettronica e tecnologie come
stampa 3D e robotica 

RS Components (RS), distributore globale di prodotti di elettronica e manutenzione, ha presentato il suo nuovo hub didattico (disponibile su RS Online) che è stato creato, sia per aiutare scuole e università a scegliere i prodotti di elettronica industriale e le attrezzature tecniche più adatti alle loro attività di didattica, sia per promuovere creatività, progettazione e innovazione attraverso la tempestiva adozione delle più recenti tecnologie.

Scuole e università sono i luoghi deputati a coltivare la creatività e a trasformare le idee in progetti concreti, ma nemmeno l'idea più innovativa può diventare realtà senza avere a disposizione gli strumenti e il supporto adatti. Molti istituti scolastici si rendono sempre più conto della necessità di dover operare, sotto certi aspetti, come vere e proprie aziende. Ad esempio, devono gestire bilanci, persone e risorse ed essere attivi 24 ore al giorno, 7 giorni su 7, 365 giorni all'anno, il che li fa assomigliare sempre più a grandi aziende dotate di reparti di ricerca e sviluppo d'alto livello.

Queste strutture hanno quindi bisogno di interventi di manutenzione e di poter accedere alle tecnologie e alle soluzioni più recenti, tra cui strumenti meccanici, laboratori di stampa 3D, robotica e prodotti di elettronica all'avanguardia. RS collabora a stretto contatto con scuole e università fornendo una gamma ampia e sempre aggiornata di prodotti e tecnologie di fondamentale importanza, oltre a prodotti per la manutenzione e un eccellente servizio di supporto. 

RS lavora in collaborazione anche con i fornitori per offrire le ultime novità in fatto di soluzioni per il settore della formazione, ma anche versioni didattiche di prodotti come gli oscilloscopi digitali Tektronix. Queste ultime, pur essendo uguali alle versioni standard, presentano caratteristiche supplementari (ad es. più licenze software e una serie completa di funzioni e accessori) senza comportare costi aggiuntivi.

Un prodotto particolarmente adatto per gli istituti scolastici è TekSmartLab di Tektronix, la prima soluzione per la gestione degli strumenti di laboratorio basata su network, che consente un rapido allestimento e una gestione efficiente dei laboratori didattici. TekSmartLab permette a tutti di accedere a una connettività, un flusso di lavoro e un'automazione migliorati. Ad esempio, con un semplice clic il responsabile del laboratorio può impostare diverse configurazioni di più strumenti e il docente può gestire l'attività didattica con la massima efficienza. Gli studenti invece possono recuperare e salvare i risultati dei test usando i dispositivi personali, modificare e trasmettere i report in formato elettronico e scaricare il materiale necessario dal server del laboratorio.

L'hub didattico di RS, disponibile su RS Online, comprende una vasta gamma di soluzioni per il settore industriale, tra cui robotica, automazione industriale e progettazione elettronica, oltre ad applicazioni come stampa 3D, automazione dei processi e motion control, di grande utilità per i futuri ingegneri.

giovedì 29 settembre 2016

TARIFFE: COLDIRETTI, RISPARMIO SU BOLLETTE AIUTA FAMIGLIE ED IMPRESE

Il risparmio complessivo sulle bollette è importante per le famiglie ma anche per il contenimento dei costi delle imprese. 

E' quanto afferma la Coldiretti nel commentare l'annuncio dell'Authority per l'Energia sul ribasso della spesa complessiva per effetto congiunto di un calo dell'1,1% dell'energia elettrica e dell'aumento dell'1,7% per il gas. 

Il contenimento della spesa energetica in un momento di crisi ha un doppio effetto positivo perché - sottolinea la Coldiretti - aumenta il potere di acquisto dei cittadini e delle famiglie, ma riduce anche i costi delle imprese particolarmente rilevanti per l'agroalimentare. 

Il costo dell'energia - conclude la Coldiretti - si riflette infatti in tutta la filiera e riguarda le attività agricole, ma anche la trasformazione, la conservazione degli alimenti.



--
www.CorrieredelWeb.it

Nasce la nuova business unit “progetti speciali” del gruppo Antevenio

Antevenio lancia la nuova divisione progetti speciali: nuovi formati, siti esclusivi, progetti dedicati per i clienti.

anita-intra-divisione-progetti-speciali-antevenioAntevenio lancia la nuova divisione progetti speciali, offrendo al mercato una diversificazione di prodotti e rendendo così la sua offerta ancora più qualificata e competitiva.

La nuova linea di business consentirà la pianificazione in esclusiva di spazi adv su inediti siti verticali, sia in modalità diretta che in programmatic.

Metteremo a disposizione degli advertiser solo formati speciali e di contenuto, consapevoli dell’evoluzione dell’online advertising che ormai si orienta anche verso forme di pubblicità più efficaci e meno invasive. Native, video, product placement, concorsi, influencer, iniziative tematiche settoriali.

La prerogativa della nuova divisione sarà quella di offrire iniziative display e direct “su misura” realizzando progetti ad hoc, capaci di creare una comunicazione con gli utenti coinvolgendoli attivamente.

Al pacchetto di offerta display si aggiunge anche un nuovo e qualificato network di database che ci consentirà di veicolare campagne DEM & Performance ancora più efficaci. Con il nuovo network potremo contare su un universo di oltre 30 milioni di contatti email, generati sia da siti properties che da accordi con editori affiliati.

A capo della business unit Antevenio sceglie Anita Intra, manager con consolidata esperienza nel settore dell’advertising, del direct e del digital marketing da oltre 25 anni. Anita Intra ha maturato la sua esperienza sia in ambito editoriale offline che online, presso Editori quali il Sole 24 Ore, Reed Business Information e Banzai Media.

Antevenio è un’ affermata multinazionale, presente in 5 Paesi nel Mondo, specializzata dal 2007 nel settore del direct e-mail marketing, quotata alla Borsa di Parigi con un fatturato in crescita di oltre 24 milioni di euro.

per info:

Davide Franchi
Business&Marketing Director
dfranchi@antevenio.com
Antevenio.it

RS Components ad Illuminotronica

RS Components ad Illuminotronica
Padova – 6-8 ottobre 2016
RS sarà presente in fiera al Pad. 11 - Stand F19-F21 con numerose soluzioni per i progettisti e installatori

RS Components (RS), distributore globale di prodotti per elettronica e manutenzione, parteciperà a Illuminotronica il prossimo 6 e 8 ottobre a Padova. La fiera propone un programma realizzato in collaborazione con ACCREDIA e i principali attori del mercato, sessioni specialistiche dedicate a progetti di ricerca e testimonianze applicative nonché un'ampia esposizione di strumenti, soluzioni e servizi metrologici per aziende e laboratori.

RS Components (Pad. 11 - Stand F19-F21) sarà presente con soluzioni per i progettisti e gli installatori.
In particolare verrà presentato il caso di successo di Tailoradio, azienda leader nei media In Store in Italia con progetti di radio e digital signage, che ha investito nello sviluppo di applicazioni innovative per la shopping experience.

Tailoradio ha utilizzato per il suo progetto Raspberry Pi, personalizzato con un sistema operativo proprietario in ambiente Linux, software ad hoc e componenti hardware aggiuntivi studiati per raggiungere standard di affidabilità e prestazioni "industriali".
I micro PC "mediaSync" di Tailoradio, su base Raspberry, permettono di gestire In Store Radio - con un sistema moderno e agile, interfaccia web semplice con possibilità di selezionare diversi palinsesti musicali – sincronizzando l'audio con video, luci – attraverso controller Dali/DMX -  sistemi di diffusione di fragranze, ma anche Proximity Marketing. Il risultato è intrattenimento In Store ad alto contenuto emozionale, personalizzato per il singolo cliente, ma anche utili tool per monitorare le performance di negozio. 

Gessi dell'Emilia Romagna Patrimonio dell'Umanita' UNESCO: a Casola Valsenio (RA) convegno per dare il via al percorso di candidatura | 1 - 2 ottobre 2016

 
Sabato 1 ottobre, nell'ambito della Giornata Nazionale della Speleologia della Società speleologica italiana, si terrà il convegno:
"Un territorio straordinario - Grotte, vita, storia e peculiarità
dei gessi dell'Emilia-Romagna, un patrimonio per l'umanità".

A corollario in programma attività per bambini,
immagini e racconti dal mondo sotterraneo e,
domenica 2 ottobre, una visita alla Grotta del Re Tiberio.

 

Bologna, 29 settembre 2016. Dare il via a un percorso per candidare i Gessi dell'Emilia Romagna a Patrimonio dell'Umanità UNESCO, per il loro interesse scientifico, naturalistico, archeologico e culturale che li rende tra le massime espressioni mondiali di aree carsiche nelle rocce evaporitiche.

E' questo l'obiettivo del convegno "Un territorio straordinario - Grotte, vita, storia e peculiarità dei gessi dell'Emilia-Romagna, un patrimonio per l'umanità", organizzato dalla Federazione Speleologica Regionale dell'Emilia-Romagna, dall'Associazione Speleopolis e dal Parco Regionale della Vena del Gesso Romagnola sabato 1 ottobre alle ore 15 a Casola Valsenio (RA), presso il Teatro Senio (via Roma, 46).


Per arrivare alla Candidatura, la Federazione Speleologica Regionale dell'Emilia-Romagna (FSRER) ha infatti deciso di proporre un percorso condiviso tra tutti gli Enti e le Amministrazioni coinvolte.


L'appuntamento di Casola Valsenio, che rientra nel programma della Giornata Nazionale della Speleologia (promossa da Società speleologica italiana, Club alpino italiano e Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico) vuole essere in questo senso un momento di approfondimento, formazione e divulgazione su ricerche, azioni di tutela, valori naturali e culturali dei gessi


Interverrà, tra gli altri, il Presidente della Società speleologica italiana Vincenzo Martimucci, che concluderà i lavori.

A corollario dell'evento, sono in programma attività formative, divulgative e ludiche rivolte agli alunni delle scuole di Casola Valsenio la mattina di sabato 1 ottobre, un momento di immagini e racconti con speleologi che nel corso dell'estate hanno effettuato campi e importanti spedizioni la sera e, domenica 2 ottobre, una visita guidata alla Grotta del Re Tiberio di Riolo Terme, accompagnando alcuni amici con difficoltà motorie.


Per maggiori informazioni: info@speleopolis.org - www.speleopolis.org.

--
www.CorrieredelWeb.it

Case all'asta, valgono 142mila euro in media


Analisi di Immobiliare.it sul mercato residenziale delle aste
Gli immobili residenziali all'asta
in Italia valgono mediamente 142.000 euro

A Roma, Firenze e Palermo si registrano i valori maggiori

Milano, settembre 2016  Ogni anno in Italia si registrano mediamente 278.000 esecuzioni immobiliaripignoramenti di uno o più immobili di proprietà di persone che non riescono a pagare i propri debiti, con conseguente messa in vendita all'asta del bene per soddisfare il credito. 
Complice la crisi economica, si tratta di un mercato in decisa espansione, a cui sempre più cittadini si stanno avvicinando con l'obiettivo di acquistare case più a buon mercato: l'Ufficio Studi di Immobiliare.it ha analizzato gli annunci presenti sul portale (www.immobiliare.it/aste) e ha scoperto che il valore medio degli immobili residenziali messi all'asta in Italia ammonta a 142.000 euro e che la superficie media è pari a poco meno di 100 metri quadri.
Se questi sono i valori medi riferiti all'Italia, le differenze tra le regioni sono sostanziali. 
Dallo studio, compiuto su un campione di circa 500.000 immobili in asta, è emerso che il Trentino Alto Adige è la regione in cui le perizie registrano i valori più alti, considerando che qui la media è pari a 223.000 euro. 
Il Lazio è secondo per il valore degli immobili residenziali che finiscono all'asta con un prezzo medio di partenza di 215.000 euro. 
Terza sul podio è la Sardegna in cui le abitazioni oggetto di esecuzione immobiliare valgono mediamente 201.000 euro. 
Anche la Sicilia si discosta notevolmente dalla media nazionale, con immobili all'asta il cui valore è di 181.000 euro. 
Alla fine delle graduatoria nazionale si trovano Piemonte e Calabria che sono le regioni dove si registrano i valori di perizia più bassi: qui gli immobili all'asta hanno un prezzo di partenza rispettivamente di 80.000 euro e 74.000 euro.
Per ciò che concerne le dimensioni di questi immobili, la classifica è guidata da Sicilia e Marche: sull'isola la media è pari a 148 metri quadrati, mentre nella regione del Centro i valori si assestano su 141 metri quadrati. 
Nonostante i prezzi di partenza siano fra i più alti in Italia, le dimensioni degli immobili sardi disponibili per la vendita all'incanto sono le più ridotte, con una media di 80 metri quadrati. 
La classifica delle superfici rispecchia il quadro generale di un'Italia che vede immobili più piccoli al nord e generalmente più estesi al sud: le abitazioni meno grandi fra quelle messe all'asta si trovano in LiguriaTrentino Alto AdigePiemonteLombardia e Toscana (qui le dimensioni non superano i 100 metri quadri).
Andando ad analizzare i capoluoghi di regione si delinea ancora un'altra classifica. 
Se per gli immobili in vendita è Firenze quello più caro in assoluto, quando si parla di aste Roma la sorpassa: le aste residenziali nella Capitale valgono mediamente 295.000 euro per abitazioni di 117 metri quadrati e Firenze è seconda con valori medi di 251.000 euro e dimensioni pari a 114 metri quadrati. 
Tra i capoluoghi è Palermo quello in cui finiscono all'asta immobili più grandi  la media nel capoluogo siciliano è pari a 163 metri quadrati, con valori pari a 218.000 euro. 
Seconda per le dimensioni e quarta per le basi d'asta è Pescara dove gli immobili residenziali venduti con questa formula misurano mediamente 157 metri quadri e valgono 213.000 euro.
«La crisi economica degli ultimi anni e le sue note ripercussioni sul mercato immobiliare hanno fatto crescere in modo evidente il settore delle aste in Italia – ha dichiarato Carlo Giordano, Amministratore Delegato di Immobiliare.it. – Dato che il prezzo di partenza per un immobile all'asta è mediamente più basso del 25% rispetto al suo valore di mercato, adesso sono anche i privati cittadini che si avvicinano a questa formula di acquisto, vedendola come una buonaopportunità di risparmio. Inoltre, grazie ad accordi specifici stipulati tra l'Abi e i Tribunali, è possibile acquistare anche attraverso un finanziamento: in questo modo, e grazie alle piattaforme digitali come Immobiliare.it, gli annunci di vendite all'asta diventano a tutti gli effetti accessibili quanto quelli più tradizionali.»
Di seguito i valori medi e le dimensioni degli immobili all'asta nelle 20 regioni italiane e nei loro capoluoghi. nelle regioni italiane per gli immobili residenziali in asta. 

Regione
Valore medio € 
Media mq
Abruzzo
108.000
132
Basilicata
nd
nd
Calabria
74.000
117
Campania
135.000
124
Emilia Romagna
147.000
114
Friuli Venezia Giulia
127.000
135
Lazio
215.000
116
Liguria
157.000
99
Lombardia
101.000
91
Marche
148.000
141
Molise
nd
nd
Piemonte
80.000
93
Puglia
133.000
135
Sardegna
201.000
80
Sicilia
181.000
148
Toscana
162.000
91
Trentino Alto Adige
223.000
95
Umbria
132.000
112
Valle d'Aosta
140.000
136
Veneto
149.000
121
ITALIA
142.000
99
Capoluogo di regione
Valore medio € 
Media mq
Ancona
137.000
76
Aosta
nd
nd
Bari
179.000
121
Bologna
161.000
96
Cagliari
176.000
60
Campobasso
nd
nd
Catanzaro
90.000
90
Firenze
251.000
114
Genova
101.000
90
Milano
139.000
78
Napoli
208.000
93
Palermo
218.000
163
Perugia
154.000
104
Pescara
213.000
157
Potenza
nd
nd
Roma
295.000
117
Torino
66.000
71
Trento
nd
nd
Trieste
145.000
99
Venezia
188.000
89



--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter, e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della Conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.
Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.