Cerca nel sito

martedì 16 maggio 2017

Debutta a Roma l’edizione 2017 di Driving Skills For Life, il programma Ford di corsi gratuiti di guida responsabile

o  Al via l'edizione 2017 di Ford Driving Skills For Life, il programma di corsi gratuiti di guida responsabile indirizzato ai giovani nella fascia d'età 18-25, che torna in Italia per il 5° anno consecutivo e approda a Roma il 23 e 24 maggio, nell'area antistante la struttura di Eataly Ostiense – Il DSFL rappresenta l'impegno di Ford nell'area della Corporate Social Responsibility, che finora ha comportato per l'Ovale Blu un investimento complessivo pari a 12 milioni di euro

o  Per partecipare basta registrarsi all'indirizzo www.drivingskillsforlife.it scegliendo una delle sessioni (mattutina, inizio ore 9.00, o pomeridiana, inizio ore 14.00) disponibili nel calendario

o  In Italia, il DSFL è stato lanciato nel 2013 e ha toccato fino ad oggi 7 città (Roma, Milano, Napoli, Palermo, Padova, Pavia, Monza), coinvolgendo in totale oltre 2.500 ragazzi, che hanno potuto acquisire una maggiore consapevolezza e responsabilizzazione alla guida, per evitare le distrazioni, imparare a riconoscere tempestivamente i pericoli, controllare il veicolo in situazioni d'emergenza, gestire gli spazi e la velocità – Per la nuova edizione 2017, Ford Italia ha previsto 2 tappe, Roma e Palermo, con l'obiettivo di formare oltre 650 ragazzi

o  L'evoluzione continua del DSFL si sostanzia nella ricerca di canali e strumenti di comunicazione idonei a stimolare l'interesse dei ragazzi creando opportunità di attivazione basate sulle loro stesse modalità di interazione – La Virtual Reality sarà per la prima volta protagonista delle sessioni DSFL con il  Reality Check, una VR experience immersiva che porterà i ragazzi a vivere le più pericolose forme di distrazione alla guida e a sperimentarne 'virtualmente' le conseguenze

o  Inoltre, Ford ha voluto recuperare anche l'importante aspetto conoscitivo e cognitivo rappresentato dalla sensorialità, dando ai ragazzi la possibilità di indossare la Hangover Suit, una speciale tuta in grado di simulare i sintomi dei postumi di una 'notte di bagordi', come spossatezza, vertigini, testa pesante e difficoltà di concentrazione – La Hangover Suit rappresenta il 3° capitolo dello storytelling sulle alterazioni sensoriali inconciliabili con la guida portato avanti dall'Ovale Blu prima con la Drink Driving Suit e poi con la Drug Driving Suit

o  A supporto del DSFL, Ford Italia ha lanciato la campagna social 'Don't Tap And Drive' sulla piattaforma più in voga del momento, Instagram, che si inserisce nel percorso dell'Ovale Blu alla ricerca di canali di comunicazione idonei a stimolare l'interesse dei ragazzi sul tema della guida responsabile

 

 

Roma, 15 maggio 2017 –   Al via l'edizione 2017 di Ford Driving Skills For Life, il programma di corsi gratuiti di guida responsabile indirizzato ai giovani nella fascia d'età 18-25, che torna in Italia per il 5° anno consecutivo e approda a Roma il 23 e 24 maggio, nell'area antistante la struttura di Eataly Ostiense. Il DSFL rappresenta l'impegno di Ford nell'area della Corporate Social Responsibility, che finora ha comportato per l'Ovale Blu un investimento complessivo pari a 12 milioni di euro.

 

Per partecipare basta registrarsi all'indirizzo www.drivingskillsforlife.it scegliendo una delle sessioni (mattutina, inizio ore 9.00, o pomeridiana, inizio ore 14.00) disponibili nel calendario.

 

In Italia, il DSFL è stato lanciato nel 2013 e ha toccato fino ad oggi 7 città (Roma, Milano, Napoli, Palermo, Padova, Pavia, Monza), coinvolgendo in totale oltre 2.500 ragazzi, che hanno potuto acquisire maggiore consapevolezza e responsabilizzazione alla guida, per evitare le distrazioni, imparare a riconoscere tempestivamente i pericoli, controllare il veicolo in situazioni d'emergenza, gestire gli spazi e la velocità. Per la nuova edizione 2017, Ford Italia ha previsto 2 tappe, Roma e Palermo, con l'obiettivo di formare 650 ragazzi.

 

L'evoluzione continua del DSFL si sostanzia nella ricerca di canali e strumenti di comunicazione idonei a stimolare l'interesse dei ragazzi creando opportunità di attivazione basate sulle loro stesse modalità di interazione.

 

La Virtual Reality, mutuata dal gaming, che sta via via estendendo i suoi campi di applicazione ad altri ambiti, dai test drive delle auto al controllo del traffico aereo, sarà per la prima volta protagonista delle sessioni DSFL con il  Reality Check.

 

Infatti, proprio in occasione della tappa di Roma, il DSFL ospiterà il primo esperimento di 'Reality Check', una VR experience totalmente immersiva, che porterà i ragazzi a vivere le più pericolose forme di distrazione alla guida e a sperimentarne 'virtualmente' le conseguenze. Sviluppato da esperti di Happy Finish e Google Zoo, il Reality Check verrà realizzato grazie alla tecnologia Google Daydream, basata sull'utilizzo dello smartphone come schermo, disponibile anche online in forma di video 360°, entro il 2017.

 

E se oggi, per approcciare il 'nuovo' spesso la VR ha la meglio in molte iniziative di comunicazione, Ford in questa occasione ha recuperato anche l'importante aspetto conoscitivo e cognitivo rappresentato dalla sensorialità, riposizionandola al centro dell'esperienza di apprendimento.

 

L'Ovale Blu, infatti, darà ai ragazzi la possibilità di indossare la Hangover Suit, una speciale tuta in grado di simulare i sintomi dei postumi di una 'notte di bagordi', come spossatezza, vertigini, testa pesante e difficoltà di concentrazione. La Hangover Suit rappresenta il 3° capitolo dello storytelling sulle alterazioni sensoriali inconciliabili con la guida portato avanti da Ford prima con la Drink Driving Suit e poi con la Drug Driving Suit.

 

Le attrezzature della Hangover Suit sono state studiate per alterare i movimenti e l'equilibrio tramite speciali tutori e fasciature asimmetriche, e simulare stati allucinatori mediante cuffie e occhiali che producono riverberi colorati.

 

A supporto del DSFL, Ford Italia ha lanciato la campagna social 'Don't Tap And Drive' sulla piattaforma più in voga del momento, Instagram, che si inserisce nel percorso dell'Ovale Blu alla ricerca di canali di comunicazione idonei a stimolare l'interesse dei ragazzi sul tema della guida responsabile.

 

La campagna parte da un semplice 'tap' sullo schermo dello smartphone, uno dei gesti più 'social' del momento, e vive naturalmente attraverso la condivisione su www.instagram.com/forditalia di 3 foto di auto.

Con un tap sull'immagine, appaiono 3 nuvole di tag a formare le sagome di un cane, di un passeggino e di una runner; ciascun tag rimanda al profilo di un influencer che per supportare la campagna ha pubblicato sul suo profilo un selfie con il cartonato a forma di tag del suo account su Instagram; nella caption si spiega l'importanza di una guida responsabile.

 

'Don't Tap And Drive' è stata ideata e sviluppata per Ford Italia da GTB, l'agenzia del gruppo WPP che segue le attività di comunicazione, tra cui quelle digital e social, dell'Ovale Blu in Italia.




--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI